????? ?????? ??????????:?? ?????? ?? ?????? ?’?’ ?? ????????????

Dopo l’ufficialità Del passaggio del turno della Citivanovese, arrivato nel pomeriggio con la vittoria per uno a zero contro il Monturano, si completano le coppie per i Quarti di Finale.
Proprio i rossoblù saranno i nostri avversari.
FORZA ATLETICO ASCOLI

RISULTATI SETT.GIOVANILE:Non si ferma più la Juniores,cadono gli Allievi,vittorie larghe per i Giovanissimi.

———JUNIORES REGIONALE——–

Valdichienti Ponte-Atl.Ascoli:0-1

Formazione

Zoldi, Gjyzeli, Calvaresi, Travaglia(72°Zadro), Funari, Eleuteri, Felicetti(81°Poli), Lappani(50’Lupini), Zucchetti(66’Baldassarri), Talamonti, Manca(76°Angelini).

Allenatore: Sospetti

Gara numero 7 del campionato,di fronte la terza forza del campionato, il Valdichienti Ponte.

Si parte con attimi di studio da ambe due le squadre poi l’arbitro concede al 2′ un rigore a nostro avviso inesistente ai locali, dopo un perfetto intervento pulito sul pallone, del nostro Eleuteri.

Para Zoldi! Tiro mediocre alla sua sinistra.

Passato il peggio i ragazzi prendono confidenza con la grande metratura del campo con bei possessi palla e occasioni create.

Gli avversari attendono sulla loro metà campo senza effettuare un pressing asfissiante. I ragazzi di Mister Sospetti iniziano ad essere pericolosi al 19′ con Talamonti, dopo un bel cross di Lappani, la palla prende la parte inferiore della traversa rimbalza sulla linea e va fuori. Poi al 23′ con Manca che con un destro terra aria sfiora il palo alla destra del portiere.

Al 27′ sono gli avversari a rendersi pericolosi dopo una percussione sulla zona di Calvaresi riescono ad arrivare sul fondo, cross all’indietro per Macellari che però tira centrale che Zoldi para.

Poi al 32′ contropiede Valdichienti , Calvaresi è alle prese con un uno contro uno con Flora, che dalla sinistra rientra verso il destro, riesce a contenerlo portandolo a lato per poi recuperare la palla.

Intanto l’arbitro ammonisce giocatori ad ogni fallo per poi sul finire Del tempo espellere prima Salvatelli e poi il secondo allenatore del Valdichienti.

Termina il primo tempo sullo 0-0.

Inizia il secondo tempo con un altro piglio per i nostri che vanno subito in gol con Felicetti, sgroppata sulla fascia entra in area di rigore e incrocia sul secondo palo, trafiggendo Erbaccio .

Tante altre occasioni con i vari Lupini, Baldassarri, e Talamonti ma il risultato rimane inchiodato sullo 0-1.

I locali rimangono in 8 a seguito di altre due espulsioni.

Partita analoga la nostra , diversa dalle precedenti. Abbiamo affrontato un avversario preparato,forte e informato sui nostri movimenti,

——-ALLIEVI REGIONALI———

Sambenedettese-Atl.Ascoli :6-1

FORMAZIONE:

Mancini (1′ st Gjyzeli), Pompetti, Sbrolla (1′ st Ottaviani), Cicconi, Parissi, Fradeani (30′ st Guaiani) Spinelli, Rosati ( 25′ st Arcopinto), Mascitti (20′ st Casalena), Ciccanti, Grazioli.

ALLENATORE:Filipponi

Primo tempo discreto per i ragazzi che comunque sono ben messi in campo, i locali fanno un gran bel possesso palla e si rendono pericolosi in più di una occasione impegnando l’attento Mancini. La prima frazione Termina 2-0.

Nel secondo arriva il 2-1 con Rosati ,con i ragazzi che nei primi minuti rischiano la rimonta poi la Samb realizza il 3-1 con un tiro da fuori. Da lì il divario agonistico e fisico si fa notare lasciando troppo tempo di giocata ai locali, bravi a sfruttare gli spazi.

Un applauso comunque ai nostri ragazzi che sono rimasti in partita per molto tempo,impensierendo i blasonati padroni di casa. Come tutte le sconfitte anche questa servirà per prendere atto degli errori commessi e migliorare.

——-ALLIEVI CADETTI——

Fermo SSDARL – Atl.Ascoli:6-1

Formazione :

Palestini Spicocchi Filipponi Ferranti Acciaroli Di Carlo Gori Ciuccarelli Mochi Poli Falcioni.

ALLENATORE:Sospetti Gilberto

Marcatori:26’Ciuccarelli (A)

Sostituzioni :Traini Camaioni Nicolai al 45° per Palestini Filipponi Gori. Al 55° Orsini De Luca Barbizzi per Ferranti Di Carlo Spicocchi.

I ragazzi giocano una buona gara e il risultato finale non rispecchia l’andamento Del match.

Nel primo tempo i ragazzi soffrono di più la loro rapidità ma comunque siamo riescono a trovare qualche buona giocata. Nel secondo tempo i ragazzi entrano più compatti e creano di più. Peccato non aver segnato altre reti che per la mole di gioco mostrata meritavano ampiamente.Complimenti comunque ai ragazzi ,sia chi è partito dall’inizio che chi è subentrato per l’impegno mostrato.

———GIOVANISSIMI REGIONALI ——-

Ragnola-Atl.Ascoli:2-8

FORMAZIONE:

Carassi,Diamanti,Valianti(17’Di Luca),Sciamanna,Gaspari,Piccioni(11’st Barbizzi), Celani V.(7’st Pignoloni), Cinaglia(9’st Riccitelli), Mioli(13’Castaldo),Cannellini(13’Giacoboni),Celani D.(15’st Orsini).

A disposizione:Scacciaferro,Nicolai,

Allenatore :Di Venanzio

Marcatori:Mioli (4),Cannellini(2),Cinaglia,Pignoloni.

Ottima partita dei ragazzi di Mister Di Venanzio che vincono e convincono giornata dopo giornata, in questo match si sono visti grossi miglioramenti sotto il punto di vista della fase conclusiva.

———–GIOVANISSIMI CADETTI——–

Atl.Ascoli – Civitanovese :8-0

Formazione

Mariani,Canala(3’st Gregori), Sperandio(5’Palanca), Agatiello(5’stPaci), Cialini, Nepi(3’st Iobetti), Gaspari, Angelini(5’Morganti), D’annunzio(3’st Miniscalco), Neri(5’st Pica),Vanni.

A disposizione:Cerfeda,Schiavi

Allenatore:Bonfiglio

Marcatori: Vanni(4),Gaspari(2),Miniscalco,Sperandio

Ottima partita dei giovani bianconeri che sconfiggono la quotata Civitanovese grazie a una grande prestazione di tutti il collettivo. Grandi giocate,ottime manovre e grandi gol,su tutti spicca quello di Vanni applaudito da tutto il pubblico presente.

MACERATESE-ATL.ASCOLI:2-2 INTERVISTE A MARINELLI E FILIPPINI.

Sentiamo le parole dei due mister Marinelli e Filippini sul big match tra Maceratese e Atletico Ascoli

Grazie ai colleghi di Etv Marche per le immagini

HIGHLIGHTS MACERATESE-ATL.ASCOLI:2-2

Riviviamo i momenti salienti del big match dell’Helvia Recina pareggiato 2 a 2 contro la Maceratese

Grazie ai colleghi di Etv Marche per le immagini

 

Doppio vantaggio,doppia rimonta. Pareggio stretto nel big match di Macerata

Nella Maceratese out il portiere
Giovagnoli e il difensore Calamita.
Avvio di gara con le squadre che
affondano subito con due occasioni.
Iniziano i piceni che con una corale
azione di attacco che porta Mariani
alla conclusione in area, bravo il
portiere Giustozzi a non farsi
sorprendere sul suo palo respingendo
di piede in angolo. La replica dei
biancorossi, in maglia azzurra oggi, è
nei piedi di Chornopyshchuk che
prova la conclusione dalla lunga
distanza che per poco non sorprende
Albertini. Dopo queste fiammate la
partita diventa più statica: ospiti che
giocano di ripartenza e Maceratese
che prova a fare la partita. E, infatti,
proprio in contropiede gli ospiti
bucano la difesa dei padroni di casa
passando in vantaggio: azione di
attacco della Rata stoppata, veloce
ripartenza con palla per Giovannini che, da dentro l’area, serve un assist al bacio per Mariani che anticipa Massini e deposita nella rete a porta
vuota. Rata che accusa il colpo e ospiti
che con facilità si inseriscono nelle
allargate maglie di centrocampo e
difesa Cosi al 25′ è il portiere Giustozzi a salvare il raddoppio dell’Atletico: lo scatenato Mariani slalomeggia e poi serve un assist al bacio in area per Rosa, sulla cui conclusione il portiere biancorosso respinge coi pugni. Al 29′
improvviso sussulto della Maceratese che pareggia: Rapagnani innesca l’azione per lachetta che sfonda sulla destra entrando in area e serve un pallone d’oro al centro per Papa che incrocia il tiro e segna l’1-1. Sulla ripresa del gioco è però Mariani ad avere subito l’occasione per riportare l’Atletico Ascoli avanti, ma in area la sua conclusione sfiora il palo di Giustozzi.
Ospiti che sfiorano ancora il gol con
Iachini al 34′ con una Maceratese che
non riesce ad opporre resistenza sulle
fasce. Atletico che merita il vantaggio,
che però arriva nella maniera piu
rocambolesca. Canavessio rinvia
dentro l’area di rigore, palla che
carambola addosso a Rapagnani e
finisce nel sacco per il più classico
degli autogol.E’ il 36′, ma il vantaggio piceno dura
appena due minuti: merito di Iachetta che si fa dare la palla e dai
venticinque metri esplode un gran
sinistro all’incrocio dei pali che fa
secco Albertini ed esplode il tifo
dell’Helvia Recina. Al 44′ ancora
Giustozzi protagonista: difesa di casa
infilata nuovamente centralmente con Rosa che si presenta solo davanti al portiere che però gli nega il gol
ribattendo il tiro. Il tempo si chiude
con un corner calciato sull’incrocio
dei pali, sfera che batte sulla traversa,
non supera la linea, e cosi i biancorossi si
salvano dal terzo gol ospite. Primo tempo
ricco di emozioni con gli attacchi
meglio delle difese.

In avvio di ripresa
dentro Diarra per Brack con Campana
che retrocede a fare il difensore
centrale. Al 6′ palla gol colossale per
Iachetta, che dribbla come birilli i
difensori piceni ma poi fallisce la
conclusione a botta sicura. Seconda
frazione in cui l’Atletico Ascoli è meno
spumeggiante dei primi 45′ e la Maceratese
non riesce a rendersi pericolosa verso
la porta avversaria. Sfida che cala di
intensità ed anche le emozioni sono
per il pubblico sono rarissime
Maceratese e Atletico danno
l’impressione di non volersi fare male
e di accontentarsi della spartizione
della posta in palio. Così non succede
più nulla fino al triplice fischio finale.

MACERATESE (4-3-3): Giustozzi F. ;
Mariani, Canavessio, Brack (dal l’s.t. Diarra), Massini (dal 47′ s.t
Postacchini ); Jachetta, Campana
, Rapagnani (dal 32′ s.t. Cesca); Papa, Chornopyshchuk
Cascianelli (dal 35′ p.t. Brugiapaglia
). (Simoncini, Padella, Volunni,
Douglas, Bonifazi). All. Marinelli
ATLETICO ASCOLI (4-3-3) Albertini ;
Porfiri , Filipponi , Sosi , Fabi
Cannella ; Santoni , Tedeschi,
Iachini (dal 33′ s.t. Veccia ); Mariani
E. , Rosa (dal 42′ s.t. De Marco ),
Giovannini . A disp.: (Spinelli, Di
Silvestre, Mattei, Tarli, Teodori,
Mariani M., Carillo). All.: Filippini
ARBITRO: Gorreja di Ancona .
NOTE: spettatori 600 circa. Ammoniti
Basa Ciovannini Mascini Tedeschi

RETI: 23′ Mariani, 29′ Papa, 36′ (aut) Rapagnani, 43′ Jachetta.

PROGRAMMA SETTORE GIOVANILE/SCUOLA CALCIO

Weekend ricchissimo di impegni,dalla Juniores ai primi raggruppamenti dei Primi Calci

Clicca sotto e scopri nel dettaglio categoria per categoria tutti gli appuntamenti

FORZA RAGAZZI,FORZA ATLETICO ASCOLI

Photogallery Juniores Atl.Ascoli – Ss Maceratese:5-1

Photo Gallery

6°Giornata Juniores Marche Girone C
Atl.Ascoli-Maceratese:5-1
PH:Concetta Ottoni

Sett.Giovanile:Le parole del Resp.Tecnico e allenatore Mario Bonfiglio

Questa settimana abbiamo sentito la voce di Adriano Bonfiglio Responsabile Tecnico dell’Atletico Ascoli oltre che allenatore della categoria giovanissimi cadetti anno 2006.

Adriano Raccontaci In poche parole questi 15 mesi di Atletico Ascoli.

Come sappiamo tutti il crearsi di questa famiglia, l’unione di questa famiglia è venuta semplice e velocissima perché parliamo di persone che hanno passione, che hanno una grande voglia di crescere, quindi con la famiglia Giordani con il presidente Romano è bastato un attimo per iniziare questa nuova avventura, ci siamo trovati subito bene stesse unità di filosofia. Stiamo continuando a lavorare e niente, speriamo di fare sempre meglio perché puntiamo sempre a fare meglio puntiamo sempre a dare il meglio ai nostri ragazzi.

Come sta procedendo l’organizzazione tecnico-metodologica che insieme a Fabio di Venanzio avete impostato per quest’anno ?
La programmazione parte dalla dell’educazione dei bambini e dei ragazzi dentro e fuori dal campo, hanno tutto a disposizione dall’abbigliamento agli accessori che mettiamo in campo,sanno che devono venire al campo e salutare, sanno che devono rispettare determinate regole sanno che devono avere rispetto degli avversari e degli arbitri. Questa é la nostra programmazione poi il senso di appartenenza anche fondamentale, devono sapere che qui ci sono persone che si mettono a disposizione con loro 24 su 24 ore per non fargli mai mancare nulla. Poi andando invece dalla parte tecnica il nostro lavoro, la nostra idea é quella di far crescere ragazzi che sappiano essere veloce di pensiero,essere forti anche fisicamente essere forti in tutti gli aspetti tecnici e tattici, quindi iniziamo dalla parte tecnica per i più piccoli per proseguire poi con il passaggio, il controllo del dominio della palla, il contrasto,il colpo di testa. Nelle categorie un po più avanti tipo quella dei giovanissimi, esordienti, andiamo a mettere anche un po’ di tattica individuale perché siamo convinti che al giorno d’oggi uno contro uno in qualsiasi campo sia fondamentale per creare vantaggio e quindi lavorare sul contrasto lavorare sulla presa di posizione lavorare sul dribbling sulla fantasia del giocatore. Quindi diamo molta importanza all’uno contro uno poi si va anche nello specifico mettendo in campo tutti gli undici, lavoriamo tatticamente a livello globale con tutta la squadra.L’allenatore ha libertà di scegliere in base al proprio modulo le esercitazioni più convenienti.

Quest’anno alleni per il primo anno un gruppo per te nuovo che sono i 2006 al primo anno di giovanissimi , giovanissimi cadetti. Che gruppo hai a disposizione e come è stato questo inizio di campionato?

Hai detto benissimo cadetti, quindi un anno preparatorio per il prossimo quindi sto lavorando, dicevo prima moltissimo sulla tattica individuale perché ci credo tantissimo ,mettendo dei Principi anche di gioco iniziali per questo abbiamo iniziato anche a mettere qualcosa sotto l’aspetto pure della forza .Il gruppo é molto omogeneo, ragazzi in gamba in tutti i ruoli, poi ci sta sempre quello che spicca un po’ di più. Ragazzi educatissimi e preparati mi hanno sorpreso subito dalls prima partita perché il primo anno che giocano a 11 ,campo largo con le regole del calcio che ci sono e quindi mi hanno sospreso la prima partita per l’aspetto del gioco e del comportamento, del sacrificio, la ricerca del fraseggio continuo anche partendo dal portiere. Lo dico sempre ai ragazzi che l’errore non ha importanza sotto la porta possiamo sbagliare quanto vogliamo però i principi su cui lavoriamo durante la settimana o la concentrazione non la dobbiamo mai sbagliare; La seconda partita é andata altrettanto bene, adesso ci aspetta un altro importante test contro la Civitanovese.Prepariamo questi ragazzi per il prossimo anno dove ci sarà un campionato un po’ più carino interessante, sotto l’aspetto della classifica.

Rosa:”Testa bassa e continuare a migliorarsi,é un duro campionato “

Alessio Rosa, dopo i tanti gol realizzati in carriera e averli iniziati a fare anche in politica essendo stato eletto nel consiglio comunale di Ascoli, nelle ultime giornate ha iniziato a farli anche con l’Atletico Ascoli, dove è andato a segno già cinque volte, l’ultima volta sabato contro il Monticelli.

Bomber, è stato diffìcile il derby?

«Era la classica partita dove potevi innervosirti ma siamo rimasti con la testa giusta, poi siamo riusciti a passare con il mio gol. Una volta che la sblocchi con i giocatori che abbia mo e che subentrano anche dalla panchina, è stato più semplice».

Per lei un buon momento e i gol arrivano…

«È il frutto di un duro lavoro da parte di tutti noi della squadra sino ad arrivare a staff tecnico,collaboratori e alla società che è molto presente. Abbiamo iniziato a fine Luglio con un preparatore atletico come Mauro Iachini che ha fatto le fortune del Monticelli. Anche per me a trentacinque anni non è stato facile riapprocciarmi a questa tipologia di lavoro che si avvicina al professioni smo. Mi sono applicato tanto anche per perdere quei chili con cui mi sono presentato ai raduno»».

Calcio e politica, chi l’avrebbe detto?

«Sono tornato ad Ascoli dopo diciotto anni per motivi di lavoro ma anche politici perché mi sembrava giusto rinunciare magari a qualcosa di economico per aiutare la città di Ascoli anche da un puntodi vista sportivo».

Dicono tutti che siete quelli da battere, è d’accordo?

«Io ho un mio pensiero e guardo poco a quanto dicono gli altri. La nostra è una squadra importante in un campionato difficile dove ci sono realtà più blasonate come Maceratese e Civitanovese e mine vaganti come Monturano Campiglione e Loreto. Noi dobbiamo ancora dimostrare di essere quelli che tutti dicono che siamo. Vedremo a fine campionato se è vero, ma dobbiamo lavorare per dimostrare di essere la migliore. Dobbiamo continuare a lavorare sodo, in quanto siamo una squadra prettamente di dilettanti che si allena per tre volte la settimana di sera, mentre qualche nostra avversaria si allena di pomeriggio e questo potrebbe andare a loro favore. Poi il calcio è una scienza strana dove ci sono tante variabili: ho vissuto annate dove con la squadra più forte si è rischiato di retrocedere, ne ho vissute altre quando da non accreditati è stato vinto il campionato come a Centobuchi».

Intervista realizzata da Giuseppe Moreschini sul Corriere Adriatico di oggi 22/10/2019.

Photogallery Atl.Ascoli-Monticelli:3-0

Photo Gallery
6°Giornata Promozione Marche Girone B
Atl.Ascoli-Monticelli:3-0
PH:Concetta Ottoni