UFFICIALE: Decise le modalità di svolgimento per le gare Play-Off

Il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale
Marche, nella riunione odierna del 29.03.2021, relativamente alla modalità di effettuazione delle gare di play off e della finale del campionato in epigrafe, ha deciso quanto segue:

Gare di Play-Off

La squadra prima classificata del girone A
disputa una gara di sola andata sul proprio
terreno di gioco contro la squadra seconda
classificata del girone B;
La squadra prima classificata del girone B
disputa una gara di sola andata sul proprio
terreno di gioco contro la squadra seconda
classificata del girone A.
Qualora al termine dei tempi regolamentari in
ognuna delle succitate gare dovesse persistere ilbrisultato di parità, si procederà nel modo seguente:
• verranno disputati 2 tempi supplementari di 15 minuti ciascuno;
• persistendo ulteriore risultato di parità verranno battuti i tiri di rigore nel rispetto delle vigenti disposizioni.

Gara di Finale

Le squadre vincenti le gare di cui sopra disputano un’unica gara, in campo neutro.
Qualora al termine dei tempi regolamentari
dovesse persistere risultato di parità si procederà nel modo seguente:
• verranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti ciascuno;
• persistendo ulteriore risultato di parità verranno battuti i tiri di rigore nel rispetto delle vigenti disposizioni.
La squadra che avrà vinto la gara di finale di cui sopra acquisirà il titolo sportivo per richiedere l’ammissione al Campionato Nazionale Serie D,stagione sportiva 2021/2022.

CLASSIFICA IN CASO DI PARITA’ DI
PUNTEGGIO
In caso di parità di punteggio fra due o più
squadre al termine di ognuno dei 2 gironi del
Campionato di Eccellenza, si procederà alla
compilazione della c.d. “classifica avulsa” fra le squadre interessate tenendo conto nell’ordine:
a) dei punti conseguiti negli incontri diretti fra
tutte le squadre interessate;
b) della differenza fra reti segnate e subite nei medesimi incontri;
c) della differenza fra reti segnate e subite nell’intero Campionato;
d) del maggior numero di reti segnate nell’intero Campionato;
e) del sorteggio.

Aloisi:”Ci proveremo ad arrivare in fondo ma é un torneo pieno di insidie”

Mister Aloisi, intervistato dai colleghi del Corriere Adriatico, ha parlato dell’imminente ripartenza del Campionato di Eccellenza , della sua squadra e del mercato.

Mister Antonio Aloisi, i suoi colleghi le hanno conferito una bella investitura, concorda o le fanno paura adesso
questi pronostici?

“Non credo che si possa fare un ragionamento tra favorite e non, perché ci sono talmente tante incognite in questo momento che occorre aspettare le prime partite per capire la situazione generale”.

Quanto conta in questo momento avere il sostegno di una società solida come la vostra?

“Molto. È una società molto ambiziosa, seria, che in questo periodo ha lavorato veramente tanto per mantenere un buon equilibrio in tutte le componenti. Noi abbiamo una grossa responsabilità nei confronti di queste persone che non ci hanno mai fatto mancare nulla.”

In tempi di Covid, tra lunghe soste e riprese, sono stati riscritti i metodi di preparazione atletica, ha qualche timore sotto questo punto di vista?

“Da questo lato mi sento tranquillo perché abbiamo la fortuna di avere un preparatore atletico come Mauro lachini,che è molto valido, competente e preparato. È vero che è cambiato l’approccio perché magari si era fatto un programma annuale e dopo un periodo così lungo si è dovuto rivedere tutto il sistema di lavoro.”

Con quale spirito i giocatori hanno ripreso ad allenarsi insieme?

“I ragazzi sono sempre stati molto disponibili anche nel lavoro individuale che abbiamo dovuto affrontare in questo periodo. Ovviamente ora c’è un
grande entusiasmo perché anche loro avevano una grande voglia di tornare in campo, di tornare a socializzare tra di loro e di prepararsi con l’obiettivo di ritornare a giocare.”

Notizia di pochi giorni fa l’annuncio di un nuovo arrivo che va ad arricchire una squadra già ampia e molto ben fornita: un altro segnale per la concorrenza?

“Siamo intervenuti a centrocampo prendendo Nikolas Proesmans, un profilo molto interessante per la categoria: avevamo bisogno li in mezzo
di un giocatore con le sue caratteristiche.”

Con il suo arrivo può definirsi chiuso il mercato?

“Sinceramente ci guardiamo ancora intorno. Il nostro direttore sportivo Mario Marzetti e la nostra società sono molto attenti e se c’è la possibilità di
qualcosa d’interessante la valuteremo insieme, altrimenti rimarremo cosi. Adesso con tante squadre che purtroppo
si sono fermate in Promozione, c’è un gran movimento di giocatori importanti che avevano scelto quella categoria.”

Ultima domanda mister: come valuta il format adottato dal Comitato Marche per far ripartire l’Eccellenza?

«Visto il numero delle squadre penso che abbiano usato il buon senso cercando di dividere le zone cosi da evitare alle società ulteriori spese di trasferte. È stato fatto un format ragionato e intelligente. Un format particolare con sei squadre è un mini torneo dove aumenteranno le difficoltà in quanto un conto è avere a disposizione trenta partite, un conto é averne a disposizione dieci, perché devi essere sempre sul pezzo in quanto c’è la possibilità di recuperare una gara andata storta. Questa è un ulteriore difficoltà e se dobbiamo farci trovare subito pronti.”

Calendario Eccellenza: Debutto a Colli ,si chiude a Montegranaro

Nella giornata odierna il Comitato regionale ha emesso i calendari ufficiali dell’Eccellenza diviso in due gironi.
I nostri ragazzi debutteranno al Comunale Colle Vaccaro di Colli del Tronto l’11 Aprile alle ore 16.
Un duello contro i cugini che si ripete dopo cinque mesi quando alla terza giornata le due squadre diedero vita a un match pirotecnico.
Il debutto casalingo invece sette giorni dopo contro il Grottammare di Massimiliano Zazzetta.
Si chiude il “mini” campionato a Montegranaro contro la Sangiustese.

Forza ragazzi, Forza Atletico Ascoli
Si riparte !!!

Ripresa degli allenamenti di Gruppo

Nella giornata di sabato 20 marzo l’Atletico Ascoli, dopo l’ok di Coni e FIGC, ha ripreso gli allenamenti di gruppo seguendo tutti i protocolli sanitari necessari.
Nel pomeriggio i ragazzi, sotto gli occhi di mister Aloisi, hanno svolto un’amichevole interna per iniziare a riprendere il ritmo partita.
La società, avendo a disposizione una struttura con 16 spogliatoi e 5 campi da gioco, aveva permesso, sin da dicembre, gli allenamenti individuali per tutti i componenti della rosa.
Con la ripresa dell’attività di gruppo la società ha deciso di attuare, oltre ai protocolli sanitari comuni, anche un protocollo interno più stringente in modo da poter permettere a tutti i componenti della rosa e dello staff di lavorare al meglio per la sicurezza propria e degli avversari che andranno ad incontrare.

Proesmans è un nuovo giocatore dell’Atletico Ascoli

L’Atletico Ascoli comunica di essersi aggiudicata le prestazioni del calciatore Nikolas Proesmans, proveniente dall’Osimana.
Nato a Tongeren in Belgio l’11 maggio 1992 è un centrocampista arrivato in Italia nel 2015 dopo aver fatto esperienza di alto livello in giro per l’Europa.
Nel 2016/17 approda alla Jesina in serie D per poi cambiare casacca stabilendosi alla Sangiustese dove in due anni mette a referto 48 presenze e due reti diventando protagonista della promozione in D e della salvezza nella stagione successiva.
Nel 2018/19 inizia la stagione con l’Anconitana in Promozione per poi chiudere con il Montegiorgio in D. Lo scorso anno è tornato ancora una volta alla Sangiustese dove è sceso in campo 16 volte prima dello stop per Covid.
La società rivolge un grande in bocca al lupo a Nikolas per la ripresa delle attività

La FIGC approva il Format della regione Marche

La FIGC ha esaminato e deciso sulle proposte della Lega Nazionale Dilettanti riguardo alla ripresa dei campionati di Eccellenza. Sono stati accolti quasi tutti i format presentati dai comitati regionali, Marche compreso che avrà due gironi da 6 squadre. Una sola promozione alla categoria superiore sulle 24 in
totale. Non ripartiranno i campionati di
Basilicata, Friuli Venezia Giulia e Umbria.

Presentate anche le misure in merito ai
trasferimenti e svincoli dei tesserati con
società rinunciatarie.
I calciatori tesserati con le società rinunciatarie saranno:
1. svincolati in presenza delle condizioni o a fronte delle richieste di cui agli art. 32 bis e 108 delle N.O.I.F. così come sarebbe avvenuto alla data del 30.06.2021
2. Trasferiti a titolo temporaneo fino al
30.06.2021 ad altra società che prosegue nella medesima competizione la stagione sportiva a semplice richiesta congiunta di quest’ultima e del
calciatore.
3. In deroga all’art. 103 bis delle N.O.I.F. è inoltre consentita la risoluzione di trasferimenti a titolo temporali o nel solo ambito dilettantistico di
calciatori/calciatrici già tesserati/tesserate per le società che non riprendono l’attività nella
stagione sportiva 2020/2021, al fine di
consentire agli stessi e alle stesse il rientro alla originaria società cedente che, viceversa, ha deciso di proseguire l’attività. Nel caso in cui la
società cedente non riprenda l’attività, il calciatoreo la calciatrice potrà rientrare alla stessa società ed essere trasferito ai sensi del precedente punto 2.

Protocollo Sanitario

Alle Competizioni, ivi compresa la ripresa degli allenamenti collettivi, dovrà essere applicato il protocollo sanitario attualmente vigente per i Campionati nazionali
della LND e le Competizioni Giovanili Nazionali organizzate dal Settore Giovanile e Scolastico della FIGC.
Ai fini dell’inserimento delle competizioni dequibus nell’elenco degli eventi di preminente interesse nazionale”, questa Federazione invierà
al CONI la documentazione ricevuta dalla Lega Nazionale Dilettanti in allegato alla nota prot. n. 6116 del 18.03.2021 e a tal fine sollecita la
trasmissione dei calendari agonistici conriferimento ai Comitati Regionali per i quali tali calendari non sono ancora pervenuti.

Ripartenza Eccellenza: Due gironi da sei squadre e Play-Off —— Marzetti:”Formato equo ,sogno di giocare gli spareggi con il pubblico”

“In data odierna il Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Marche ha deciso il format del campionato di Eccellenza che è il seguente; le 12 squadre sono state divise, secondo un criterio geografico in due gironi di 6, che si incontreranno con gare di andata e ritorno.

La squadra vincente, che acquisirà pertanto il diritto di ammissione al Campionato superiore, verrà determinata dopo la disputa di gare di playoff che vedrà impegnate la prima classificata dei due gironi contro la seconda classificata dell’altro girone ed il successivo incontro fra le due vincitrici delle precedenti 2 gare.

L’inizio del campionato è previsto per domenica 11 aprile 2021 e dovrà terminare prima del 30 giugno 2021.
Quanto sopra descritto è subordinato al riconoscimento di questo Campionato, da parte del CONI, di competizione di “preminente interesse nazionale”.
Relativamente ai Campionati di Eccellenza Femminile, Calcio a 5 C1 maschile e Calcio a 5 femminile, poiché le Società che hanno manifestato la volontà di ripartenza non hanno raggiunto il numero minimo previsto, non avranno svolgimento”.

ECCELLENZA
Girone A
U.S. ANCONITANA A.S.D.
A.S.D. ATLETICO GALLO COLBORDOLO
SSDARL F.C. VIGOR SENIGALLIA
F.C. FORSEMPRONESE 1949 SD.ARL
S.S.D. JESINA CALCIO SRL
S.S.D. MONTEFANO CALCIO A R.L.

Girone B
A.S.D. ATLETICO AZZURRA COLLI
A.S.D. CALCIO ATLETICO ASCOLI
S.S.D. GROTTAMMARE C. 1899 AR
S.S.D. PORTO D ASCOLI S.R.L.
SSDRL SANGIUSTESE M.G.
A.S.D. VALDICHIENTI PONTE

A commentare questo nuovo format, scelto per la ripartenza del Campionato di Eccellenza Marche, è il Ds Marzetti.

“Credo che sia stato trovato un format equo per garantire la promozione in D, applaudo la scelta del Comitato. L’Anconitana è nel girone nord ma anche il nostro raggruppamento sarà molto duro. Siamo una squadra giovane è normale che vogliamo provare a fare qualcosa di importante. Dentro di me sogno di giocare gli spareggi con il pubblico, sarebbe veramente una bella cosa e significherebbe un enorme passo avanti nella lotta al virus”.

Marzetti:”Contenti di ripartire”

Intervistato dai colleghi di Tvrs ,Il Ds Mario Marzetti ha parlato della ripartenza del Campionato di Eccellenza Marche ufficializzata la scorsa settimana

“Siamo contenti che si riparte seppur tra tante difficoltà. Noi è dal 30 novembre che abbiamo ripreso gli allenamenti individuali in due gruppi e rispettando tutti i protocolli anti Covid”.

“La ripartenza comunque sia è un segnale importante .
Noi siamo pronti e ho visto un grande attaccamento da parte della squadra in questo periodo. Adesso attendiamo l’ok per gli allenamenti di gruppo e restiamo a disposizione della federazione per tutto”.
L’idea sul nuovo format: “E’ chiaro che parliamo di un campionato non completo e senza retrocessioni non
è il massimo ma qualcuno deve pur salire in D e il format potrebbe essere più avvincente con dei play off allargati anche alla prima. Di base siamo molto
contenti di poter ripartire”.

È UFFICIALE: L’ECCELLENZA RIPARTE

Era attesa la notizia da questa mattina ed è arrivata pochi minuti fa:

IL CAMPIONATO DI ECCELLENZA RIPARTIRÀ

Queste le prime linee guida emerse dalla riunione:

-Intanto è stato ratificato l’interesse nazionale per l’Eccellenza (e per tutti i campionati apicali – Eccellenza femminile/Serie C1 maschile/Serie C
femminile) così che le squadre potranno tornare ad allenarsi senza incorrere nelle restrizioni del Dpcm.

-Sono state approvate le richieste della Lega nazionale dilettanti in merito al blocco delle retrocessioni e alla possibilità di non partecipare al campionato in presenza di
problematiche di natura economica.

-Entro la prossima settimana dovranno essere stilati i format dei campionati, a tal proposito la Lnd si riunirà (in attesa di conferma) il 10/3 demandando le linee guida ai Comitati. I format
dovranno essere approvati dalla Figc ma la Lnd avrà ampia delega.

-Al momento il protocollo sanitario sarà quello della Serie D con possibilità di inserimento dei nuovi test di terza generazione.

-Via libera al sostegno economico previe le solite verifiche dal punto di vista burocratico.

-La stagione si chiuderà il 30 giugno con
possibilità già acconsentita in passato di sforare di qualche giorno.

Filipponi:”Ancora c’é incertezza,in ogni caso ci faremo trovare pronti”

In questi giorni frenetici per quanto riguarda la possibilità di riprendere il campionato a parlare é il capitano Daniele Filipponi intervistato dai colleghi di Marche in Gol.

Filipponi, dopo la querelle tra CONI e FIGC, che idea ti sei fatto sull’Eccellenza: secondo te potrà ripartire?
“Tutti ci aspettavamo una risposta definitiva sul da farsi ma invece ieri non è arrivata e questo ci ha lasciati con molto rammarico e poche speranze. Ora sembra che la questione stia volgendo al meglio e l’Eccellenza potrebbe ripartire, chiaro che come categoria ci sentiamo
poco tutelati e a tutt’oggi abbiamo poche
certezze”.

Come stai vivendo questa stagione segnata dal Covid?
“E’ una stagione particolare fatta di annunci, false ripartenze, improvvisi stop… arrivano tante notizie destabilizzanti. Nel nuovo Governo
manca poi un Ministro dello Sport e tutto il movimento percepisce paura per il futuro. Tante società non sanno come, se ripartiranno e in che condizioni. Noi all’Atletico Ascoli abbiamo una
società forte e presente, siamo pronti e
vogliamo ripartire”.

Che calcio sarà quello del dopo Covid?
“lo spero che sia un calcio migliore ma prima bisogna tornare alla normalità. A tutti noi manca la partita, manca il campo, il contatto con gli spettatori, quell’adrenalina che abbiamo noi
giocatori. Il Covid ha cambiato tutto, speriamo di tornare a vivere quei week-end che mancano a
tutti, sia in campo che fuori dal campo, nella sua socialità declinata in tutte le categorie, penso ai settori giovanili e alle cene fra compagni di squadra. Il calcio è aggregazione ed è un elemento importante della vita e della
quotidianità”.